Analisi
Allied Irish Banks 10 anni fa - venerdì 21 dicembre 2007
Mantiene la crescita dei profitti

Mantiene la crescita dei profitti

Prezzo al momento dell'analisi (20/12/07): 15,10 EUR

La banca ha fatto il punto sui risultati dei primi 11 mesi dell’anno. Nonostante le svalutazioni di attività un po’ superiori alle attese, i profitti continuano a crescere. Ai prezzi attuali l’azione resta conveniente.
>Acquistare

Dall’inizio del 2007 il titolo Allied Irish Bank (ALBK.I) ha perso il 33%, penalizzato soprattutto dai dubbi sull’esposizione del gruppo alla crisi finanziaria nella banca d’investimento e alla crisi immobiliare in Irlanda e nel Regno Unito. Il gruppo ha però rassicurato il mercato ribadendo che, nonostante i deprezzamenti un po’ sopra le attese del secondo semestre e quelli che potrebbero seguire nel primo semestre 2008, l’esposizione ai subprime non è così forte come quella dei suoi concorrenti e i suoi crediti in Irlanda e nel Regno Unito sono di buona qualità, anche se nel 2007 sono aumentati gli accantonamenti per coprire le perdite nei mutui; una tendenza che dovrebbe perdurare nel 2008. In ogni caso, i risultati dovrebbero restare solidi nel 2007 (+13% circa senza elementi straordinari) e salire ancora nel 2008, anche se meno che nel 2007 (+6,6% nel 2008 secondo i nostri calcoli), grazie soprattutto all’espansione nella banca al dettaglio nell’Irlanda del Nord, nel Regno Unito e in Polonia. Pur riducendo le stime sull’utile per azione da 2,21 a 2,12 euro per il 2007 e da 2,43 a 2,26 euro per il 2008, restiamo fiduciosi arrivando a stimare un utile per azione di 2,45 euro nel 2009.

condividi questo articolo