Analisi
Alitalia 10 anni fa - lunedì 4 febbraio 2008
Ha ceduto gli slot a Malpensa

Ha ceduto gli slot a Malpensa

Prezzo al momento dell'analisi (01/02/08): 0,66 EUR

A fine 2007 in cassa c'erano solo 367 milioni di euro. Per il management è necessaria una ricapitalizzazione da 750 milioni di euro (cioè pari a poco meno dell'attuale valore di Borsa della società) entro l’estate.
>Vendere

A dicembre 2007 Alitalia ha trasportato più passeggeri rispetto allo stesso periodo 2006 (+1,2%), ma visto che i posti offerti sono saliti in modo più che proporzionale, risulta che gli aerei sono rimasti più vuoti (il coefficiente di riempimento è passato dal 69% al 68,6%). Come se non bastasse arrivano nuvole sulla vendita: le trattative con Air France dovrebbero andare avanti in esclusiva fino a metà marzo, ma con la caduta del Governo la compagnia francese rischia di perdere appoggi politici a favore di Air One che intanto ha già fatto ricorso contro la scelta di Alitalia di trattare solo con Air France. Questo potrebbe allungare i tempi per una ricapitalizzazione e in cassa non ci sono soldi per rimandare all'infinito le scelte: il rischio fallimento è concreto. Non aiuta neppure la possibile scelta dell'aeroporto di Malpensa di fare causa ad Alitalia per la vendita di parte dei suoi diritti di decollo e atterraggio (slot) nello scalo varesino. Per guadagnare tempo il management ha comunque deciso di ridurre in parte l'attività nel tentativo di contenere i costi. Nell'ipotesi che Alitalia trovi un acquirente che la salvi, stimiamo perdite di 0,1 euro per azione nel 2008 e un pareggio nel 2009. Il titolo è molto caro.

condividi questo articolo