Analisi
Offerta di Microsoft su Yahoo! 10 anni fa - venerdì 8 febbraio 2008
L’americana Microsoft ha lanciato un’offerta sul portale internet Yahoo!. Un’operazione interessante?

L’americana Microsoft ha lanciato un’offerta sul portale internet Yahoo!. Un’operazione interessante?

· Lanciando un’Opa ostile sulla connazionale Yahoo!, Microsoft tenta di colmare una parte del ritardo accumulato nel settore dei motori di ricerca (di cui detiene una quota di mercato di appena il 3,5%), dominato da Google con il 66% del mercato, e di rafforzarsi nella pubblicità online. Anche se domina il mercato dei programmi operativi per PC, Microsoft resta infatti piuttosto debole nel settore internet, di cui ha perso il debutto.

· Secondo noi però il prezzo offerto da Microsoft per Yahoo!, che supera del 60% il suo prezzo di Borsa, è eccessivo, tanto più che alla luce degli ultimi risultati sembra che il modello Yahoo! lanci già segnali di debolezza. Rilanciarne le attività potrebbe essere quindi un compito gravoso, anche senza considerare le differenze culturali nella gestione delle due società che verrebbero a complicare le cose. Né la fusione tra due società, che già faticano sui loro rispettivi mercati, ha secondo noi grosse probabilità di successo. Difficilmente potrebbe infatti dar vita a un gruppo dinamico e capace di conquistare nuove posizioni.

· Unico punto positivo: la fusione consentirebbe di aumentare significativamente il numero di visitatori sul sito della nuova entità, che potrebbe così conquistare una quota di mercato maggiore nel settore pubblicità online. Se siete azionisti di Microsoft (28,12 USD) potete quindi mantenere l’azione, che resta correttamente valutata.

· Il fatto che Microsoft sia disposto a sborsare per Yahoo! un premio del 60% (rispetto al prezzo di Borsa del titolo) non significa necessariamente che il settore tecnologico sia conveniente. Secondo noi il livello elevato di questo premio traduce piuttosto il desiderio di Microsoft di non lasciarsi sfuggire un’occasione storica per rafforzarsi in alcune attività. Vi consigliamo quindi di restare selettivi.

· Time Warner (15,54 USD), che controlla AOL (servizi internet), potrebbe approfittare dell’eventuale avvicinamento tra Yahoo! e Microsoft per cedere, a un prezzo elevato, AOL a Google che, già azionista di AOL al 5%, potrebbe diventare più interessato a acquisire il controllo della società. Una bella occasione per Time Warner, che potrebbe così rifocalizzarsi su un numero più limitato di attività. Potete acquistare il titolo Time Warner, che è conveniente.

condividi questo articolo