Analisi
Azioni: le voglio tutte e subito 9 anni fa - lunedì 31 marzo 2008
Alcuni di voi ci hanno scritto dicendo di voler aprire un conto corrente per acquistare azioni online e ci hanno chiesto di indicare loro quello che offre la possibilità di operare sul maggior numero di Borse, al prezzo più conveniente. Eccovi accontentati.

Chi offre di più…

· Sono solo 6 le banche della nostra banca dati che permettono di investire su tutte le Borse su cui sono quotate le azioni che vi consigliamo d’acquistare. Come potete vedere nella tabella “Solo via internet: chi vende che cosa” si tratta di Popolare Vicenza (col servizio @time), Banca Carige, Banca delle Marche, Barclays, Iw Bank e Unicredit.

· Tra le Sim – società che non offrono l’apertura di un conto corrente per svolgere i tradizionali servizi d’operatività bancaria (carnet assegni, bonifici…), ma che consentono di aprire un deposito titoli e investire in Borsa – l’unica che consente di fare compravendite su tutti e 8 i listini identificati è IntesaTrade.

· In realtà vi sono, in ogni caso, una serie di altre banche e Sim che offrono una piattaforma d’opportunità comunque vasta: Fineco, ad esempio, non supera a pieni voti il test solo perché non consente d’investire sul listino belga. Deutsche Bank e Fideuram, invece, non permettono compravendite online sulle Borse di Madrid e di Londra.

· Tenete presente che, in ogni caso, vuoi via telefono, vuoi allo sportello, tutte le banche offrono, comunque, la possibilità di comprare azioni su qualunque mercato: anche se dobbiamo ricordare che, rispetto al canale internet, operando in modo “tradizionale” i costi sono maggiori.

 

SOLO VIA INTERNET: CHI VENDE CHE COSA

IT

F

D

E

NL

B

UK

USA

@Time Pop. Vicenza

X

X

X

X

X

X

X

X

Banca Carige

X

X

X

X

X

X

X

X

Banca Marche

X

X

X

X

X

X

X

X

Banca Sella

X

X

X

X

Barclays

X

X

X

X

X

X

X

X

Creberg (B. Popolare)

X

X

X

X

X

Deutsche Bank

X

X

X

X

X

X

Fideuram

X

X

X

X

X

Fineco

X

X

X

X

X

X

X

Intesa SanPaolo

X

X

X

X

IW Bank

X

X

X

X

X

X

X

X

Mps

X

X

X

X

X

X

Unicredit

X

X

X

X

X

X

X

X

Veneto Banca

X

X

X

X

X

Xelion

X

X

X

X

X

X

X

Directa Sim

X

X

X

IntesaTrade

X

X

X

X

X

X

X

X

Twice Sim

X

X

X

X

X

X

IT: azioni italiane; F: azioni francesi; D: azioni tedesche; E: azioni spagnole; NL: azioni olandesi; B: azioni belghe; UK: azioni inglesi; USA: azioni americane. La X indica la possibilità d’acquistare online tale tipologia d’azioni. Le Borse sono quelle su cui sono quotate le azioni che consigliamo all’acquisto. Le banche sono individuate nella nostra banca dati che comprende le caratteristiche di oltre 200 conti correnti offerti in Italia.

 

… al miglior prezzo

· Quale tra le banche o Sim in tabella sia la più conveniente per le compravendite online dipende dal profilo d’utilizzo del conto di ciascuno di voi. Per un investitore sposato, che usa il conto per ricevere l’accredito dello stipendio, pagare il mutuo e le bollette, e investire in azioni italiane e americane (20 operazioni da 2.000 euro sulla Borsa italiana e 20 compravendite da 1.000 euro ciascuna su quella americana) il conto più conveniente è conto trader di Banca Sella con un costo di 310,35 euro l’anno. Aprendo quest’ultimo è possibile risparmiare ben 2.340 euro ogni anno rispetto al conto più costoso (in questo caso creso doblone di Ubi – Banco di Brescia il cui costo è di 2.650,75 euro)!

· Per lo stesso risparmiatore, che però fa 15 operazioni da 3.000 euro su Milano e 7 da 1.000 euro rispettivamente su New York, Francoforte e Londra, il conto migliore è conto Iw offerto da Iw Bank. Il suo costo annuo è di 467,94 euro: si tratta di 3.160 euro in meno rispetto al costo più costoso che, anche in questo caso, è creso doblone di Ubi – Banco di Brescia (costo annuo di 3.628,19 euro).

· E chi invece apre il conto senza voler gestire incassi e pagamenti, ma solo per fare 20 compravendite annue da 2.000 euro su Milano e altrettante da 1.000 euro su tutti gli altri 7 listini in tabella? La soluzione migliore è il conto genius ricaricabile di Unicredit con un costo di 2.624,4 euro all’anno. Semplicemente aprendo questo conto invece di conto gamma di Banca delle Marche (il più costoso per questo profilo d’utilizzo con un costo di 4.501,83 euro) potreste risparmiare 1.877 euro all’anno.

condividi questo articolo