Analisi
Compass Group 9 anni fa - lunedì 31 marzo 2008
Management ottimista

Management ottimista

Prezzo al momento dell'analisi (28/03/2008): 325 pence

Il gruppo continua a realizzare dei solidi risultati e si mostra fiducioso per i prossimi mesi nonostante la possibilità di recessione negli Usa, il suo principale mercato. Il titolo è correttamente valutato.
> Mantenere

Forte dei risultati dei primi 5 mesi dell’esercizio 2007/08 (la società chiude i conti il 30 settembre) che hanno superato di nuovo le attese, Compass Group (CPG.L) conta per il primo semestre su una crescita interna delle vendite di oltre il 5%. Una crescita legata a un buon andamento dell’attività che resta sostenuta in tutti i suoi mercati (compreso il Nord America, 40% delle vendite) tranne il Regno Unito. In seguito alla profonda ristrutturazione, iniziata circa due anni fa, anche la redditività è in rapida ripresa. Grazie anche a una migliore politica in fatto di acquisti, il gruppo riesce infatti a far fronte al forte aumento dei prezzi delle derrate alimentari. Inoltre, nonostante il rallentamento economico attuale, il management si aspetta che questa tendenza positiva in termini di crescita e di redditività continui anche nella seconda metà dell’anno. Secondo noi, però, la rinegoziazione di alcuni contratti con i fornitori (con clausole di indicizzazione legate all’inflazione dei prodotti alimentari) rischia di pesare sulla redditività del gruppo nei prossimi trimestri. Alziamo quindi, ma solo di poco, le stime sull’utile per azione del gruppo da 17 a 18,6 pence per il 2007/2008 e da 18,2 a 19,9 pence per il 2008/2009.

condividi questo articolo