Analisi
InBev 10 anni fa - lunedì 3 marzo 2008
Più generosa con gli azionisti

Più generosa con gli azionisti

Prezzo al momento dell'analisi (29/02/08): 60 EUR

I risultati del quarto trimestre 2007 sono positivi. Stimiamo un utile per azione di 3,5 euro nel 2008 e di 3,9 euro nel 2009. Il gruppo si dimostra ora più generoso con gli azionisti: il titolo diventa correttamente valutato.
>Mantenere

InBev (INTB.BR) ha mostrato per il quarto trimestre del 2007 risultati migliori del previsto: i ricavi (escluse cessioni e acquisizioni) sono saliti del 7,8%, mentre l’utile per azione è cresciuto del 34%. Il bilancio del 2007 registra così un aumento del fatturato del 7,2% rispetto al 2006 e una crescita dell’utile corrente per azione del 31%. Risultato che, pur agevolato da benefici fiscali, trova origine nella capacità del gruppo di contenere i costi. Per il 2008 InBev si attende un aumento dei ricavi e della redditività anche se a un ritmo più moderato di quello registrato nel 2007. Il gruppo deve infatti far fronte all’aumento del prezzo delle materie prime e a difficoltà di mercato in Europa occidentale. Le sue finanze sono però solide: InBev ha annunciato a sorpresa un dividendo per azione per il 2007 più che triplicato rispetto al precedente e ha lanciato un nuovo piano d’acquisto di azioni proprie. Un’attenzione verso gli azionisti che giudichiamo positivamente: il titolo è ora correttamente valutato e il consiglio passa da vendere a mantenere. Nessun commento da parte dei vertici sulle voci che danno InBev vicina alla fusione col gruppo americano Anheuser-Busch (n° 3 al mondo del settore).

condividi questo articolo