Analisi
Siemens 9 anni fa - venerdì 21 marzo 2008
Avvertimento sui risultati

Avvertimento sui risultati

Prezzo al momento dell'analisi (20/03/2008): 67,53 euro

L’importante avvertimento lanciato dal management fa nascere molti dubbi sugli obiettivi del gruppo a medio termine. Anche dopo il recente calo di prezzo, l’azione continua a sopravvalutare le prospettive e quindi resta cara.
> Vendere

Siemens (SIEGn.DE) riduce gli obiettivi per l’esercizio in corso (chiusura il 30 settembre) a causa di problemi (ritardi, difetti tecnici) in alcuni grossi progetti, soprattutto le centrali elettriche, i trasporti e i servizi informatici, che comportano oneri di un euro circa per azione. Oltre a far nascere qualche dubbio sulla capacità del gruppo di gestire questo tipo di progetti, l’annuncio sembra intaccare anche la credibilità dei nuovi vertici, che solo un mese fa confidavano nel raggiungimento degli obiettivi. Inoltre, il fatto che non siano state ancora chiarite del tutto delle accuse di corruzione e il contesto di rallentamento economico, a cui il gruppo è relativamente esposto con il 40% del fatturato nei materiali industriali, peggiorano ancora di più la situazione. Nonostante un primo trimestre solido, e pur apprezzando alcune scelte del management (acquisti di azioni proprie, concentrazione nelle attività industriali e nelle attrezzature elettriche o mediche) questo avvertimento rafforza il nostro scetticismo sulla capacità di Siemens di centrare gli ambiziosi obiettivi per il 2010, che peraltro vengono confermati nel profit warning. Riduciamo quindi le stime sull’utile per azione 2007/08 da 6,14 a 5,16 euro e da 7,12 a 6,55 euro per il 2008/09.

condividi questo articolo