Analisi
ASML Holding 9 anni fa - lunedì 21 aprile 2008
Crollo degli ordinativi

Crollo degli ordinativi

Prezzo al momento dell'analisi (18/04/2008): 17,8 euro

Nei primi mesi dell’anno gli ordini dell'olandese ASML Holding sono crollati ai minimi storici e quindi la sua ripresa si annuncia sempre più lontana. Ai prezzi attuali l’azione è cara.
> Vendere

Nei risultati del primo trimestre di ASML Holding (ASML.AS) – che produce macchinari litografici per stampare circuiti su finissime lastre di silicio – non si nota ancora una vera inversione di tendenza. Il suo fatturato comincia però a diminuire (-4% rispetto al trimestre precedente) e non si sa per quanto tempo ancora il gruppo riuscirà a mantenere la sua elevata redditività (+20% il margine industriale nel primo trimestre). Certo, se si considerano gli ordini registrati dal gruppo nel primo trimestre, le prospettive per il resto dell’anno si annunciano piuttosto negative. Fino al 30 marzo ASML aveva infatti ricevuto solo 65 ordini per sistemi litografici, il livello più basso mai registrato dal secondo trimestre 2003. Questo non significa che ci si debba aspettare delle perdite, ma un calo della redditività ci sembra inevitabile, tanto più che ASML registra sempre meno ordini per i sistemi litografici per immersione, che hanno margini più elevati degli altri sistemi. Tenendo conto delle previsioni del management (vendite in calo del 10%), riduciamo quindi le stime sull’utile per azione da 1,36 a 1,10 euro per il 2008 e da 1,60 a 1,55 euro per il 2009.

condividi questo articolo