Analisi
BBVA 10 anni fa - venerdì 18 aprile 2008
La gestione della banca e' convincente e la strategia di crescita promette bene. BBVA ha le carte in regola per affrontare al meglio le sfide e le incertezze del settore finanziario.

Una strategia convincente

Prezzo al momento dell'analisi (17/04/2008): 14,18 euro

La gestione della banca è convincente e la strategia di crescita promette bene. BBVA ha le carte in regola per affrontare al meglio le sfide e le incertezze del settore finanziario. Il titolo, a nostro parere, è conveniente.
> Acquistare

BBVA (BBVA.MC1) è presente con la sua attività principale, la banca commerciale, soprattutto in tre aree geografiche: Spagna e Portogallo (40% degli utili), America Latina (43%) e sud degli Stati Uniti. Per il 2008 ciascuna zona pone sfide e presenta opportunità. BBVA dovrà innanzitutto affrontare il prevedibile rallentamento dell’economia spagnola, che rischia di far aumentare i crediti non rimborsati. Le prospettive sono invece più promettenti in America Latina (Messico soprattutto), dove il margine di interesse (differenza tra interessi incassati sui crediti e quelli pagati sui depositi) è cresciuto di oltre il 20% nel 2007. Negli Usa, malgrado l’attuale debolezza economica, il Sud continua a registrare una forte crescita demografica. Una situazione che, assieme all’atteso recupero del dollaro, dovrebbe avvantaggiare BBVA nel lungo periodo. Inoltre, il gruppo punta a ristrutturare la rete di agenzie e migliorare l’efficienza. Infine, dopo la vendita del Banco Brandesco da cui ha guadagnato 0,2 euro per azione ante imposte, BBVA avrà maggiori risorse per continuare l’espansione internazionale (Cina) e affrontare meglio la crisi di liquidità del sistema finanziario mondiale.

condividi questo articolo