Analisi
Repsol YPF 10 anni fa - lunedì 21 aprile 2008
Importante giacimento in Brasile

Importante giacimento in Brasile

Prezzo al momento dell'analisi (18/04/2008): 26,21 euro

La scoperta di un enorme giacimento di petrolio in Brasile (progetto detenuto al 25% da Repsol) ci spinge a rialzare le prospettive di crescita del gruppo a lungo termine. L’azione resta tuttavia correttamente valutata.
> Mantenere

La scoperta da parte della brasiliana Petrobras di un immenso giacimento di petrolio al largo di Rio de Janeiro rappresenta una vera benedizione per Repsol (REP.MC1), socio al 25% in questo progetto. L’attività esplorazione e produzione rappresenta infatti da anni il suo tallone d’Achille. Bisogna comunque rimanere prudenti riguardo ai potenziali benefici che le deriveranno da questa scoperta. Petrobras non ha infatti ancora terminato lo studio del giacimento e per il momento si è rifiutata di confermare le voci secondo le quali conterebbe riserve di greggio pari a 33 miliardi di barili. Senza contare che lo sfruttamento di questo giacimento in acque profonde si annuncia molto costoso (necessarie tecnologie molto avanzate) e bisognerà attendere dieci anni prima di poter estrarre i primi barili. Manteniamo quindi invariate le stime sull’utile per azione a 2,50 euro per il 2008 e 2,55 euro per il 2009, e continuiamo a dubitare che il gruppo riesca a centrare gli obiettivi recentemente annunciati (raddoppiare l’utile industriale e triplicare l’utile netto tra il 2008 e il 2012). Aumentiamo invece le nostre stime sulla crescita del dividendo a lungo termine. Ciò nonostante, l’azione resta correttamente valutata.

condividi questo articolo