Analisi
Schnitzer Steel 10 anni fa - lunedì 14 aprile 2008
Eccellenti risultati trimestrali

Eccellenti risultati trimestrali

Prezzo al momento dell'analisi (11/04/2008): 80,32 USD

Il forte rincaro dell’acciaio riciclato fa migliorare i risultati del gruppo e le sue prospettive a breve termine. Tuttavia il rallentamento economico Usa peserà prima o poi sulla domanda mondiale di acciaio. L’azione è diventata cara.
> Vendere

Nel secondo trimestre (la società chiude i conti il 31 agosto) i risultati di Schnitzer Steel (SCHN.O) superano di gran lunga le nostre attese, grazie all’impennata dei prezzi (+36% annuo) dell’acciaio riciclato e di quelli (+15%) dell’acciaio finito; il primo rappresenta il 75% delle vendite del gruppo, il secondo il 15%. Nel secondo trimestre il fatturato e l’utile per azione del gruppo sono così cresciuti rispettivamente del 24% e del 35%. Negli Usa, infatti, la domanda complessiva di acciaio finito rallenta, ma il dollaro debole, frenando le importazioni d’acciaio, finisce per favorire gli acciai nazionali orientandone al rialzo i prezzi; una tendenza che dovrebbe continuare a breve termine. Inoltre, la domanda di acciaio riciclato resta sostenuta e il gruppo dovrebbe poter trasferire sui prezzi di vendita una parte dell’aumento dei costi di trasporto (rincaro dei carburanti). Tenendo conto di tutto ciò, alziamo quindi nettamente le stime sull’utile per azione 2007/08 (da 4,28 a 5 dollari) e, in modo meno pronunciato, quelle per il 2008/09 (da 4,08 a 4,31 dollari). Temiamo infatti che, prima o poi, il rallentamento economico americano pesi sulla domanda mondiale d’acciaio e quindi sui suoi prezzi.

condividi questo articolo