Analisi
Eni 10 anni fa - lunedì 5 maggio 2008
Primo trimestre positivo

Primo trimestre positivo

Prezzo al momento dell'analisi (02/05/08): 25,10 EUR

La corsa del prezzo del greggio sostiene gli utili del primo trimestre di Eni. Giudichiamo positivamente i conti, che risultano lievemente superiori alle nostre attese. Il titolo rimane correttamente valutato.
>Mantenere

Eni presenta per il primo trimestre del 2008 dei conti in netta crescita rispetto al corrispondente periodo del 2007: i ricavi aumentano del 29,2%, l’utile industriale sale del 21%, mentre l’utile netto fa un balzo del 28,3%. Si tratta di risultati giustificati dalla corsa del petrolio, il cui prezzo medio, nel corso del trimestre, è stato del 68% superiore a quello medio del primo trimestre 2007 (+46,5% se si tiene conto degli effetti del cambio). Questo ha giovato soprattutto al settore esplorazione e produzione che beneficia anche di un aumento della produzione di idrocarburi (+3,6% rispetto al primo trimestre 2007). Bene anche le vendite di gas (+9,3%), male, invece, le attività di raffinazione i cui utili sono in calo di oltre il 40%. Nel complesso i risultati sono buoni, ma non sorprendenti: sono solo di poco superiori alle nostre aspettative. Portiamo le stime sull’utile per azione da 2,63 a 2,7 euro nel 2008 e da 2,71 a 2,73 euro nel 2009. Le relazioni con la russa Gazprom procedono bene, mentre qualche intoppo potrebbe venire dal Turkmenistan: il Governo locale sembra voler rivedere a suo favore i contratti per lo sfruttamento dei giacimenti che Eni ha conquistato con l’acquisizione di Burren Energy.

condividi questo articolo