Analisi
Banca Popolare di Milano 9 anni fa - venerdì 20 giugno 2008
Si prospettano diversi cambiamenti nel gruppo Bpm: da un lato le aperture nell'azionariato, dall’altro le nuove modalita' di finanziamento.

Aria di novità

Prezzo al momento dell'analisi (19/06/2008): 6,64 euro

Si prospettano diversi cambiamenti nel gruppo Bpm: da un lato le aperture nell’azionariato, dall’altro le nuove modalità di finanziamento. Dopo i recenti cali, ai prezzi attuali il titolo è diventato conveniente.
> Acquistare

Dopo anni di “battaglie”, si prospettano cambiamenti nella gestione di Bpm. Il gruppo ha modificato le regole per diventare soci, di fatto aprendo la porta ai fondi azionisti finora esclusi dalla qualifica di soci veri e propri. Una riforma solo parziale, tanto che i fondi hanno già chiesto modifiche più radicali, ma è già un primo passo verso una gestione più aperta al mercato. Nel frattempo Bpm sta già mostrando maggiore apertura al mercato perlomeno nelle modalità di finanziamento: ha annunciato un’obbligazione bancaria garantita da immobili (è la prima banca a farlo dopo i cambiamenti di legge che l’hanno introdotta). Operazione ben accolta dal mercato e anche dall’agenzia di rating Fitch, che ha confermato il giudizio sul gruppo. Nessuna novità, per ora, sul risparmio gestito, ma Bpm stringe i tempi: entro poche settimane dovrebbe annunciare il riassetto, che potrebbe anche prevedere la fusione di Bipiemme Gestioni e Anima Sgr. Una serie di notizie positive che rasserenano le prospettive dopo un 1° trimestre debole (ricavi -13%, utile -45%). Stimiamo utili 2008 e 2009 rispettivamente a 0,78 e 0,89 euro per azione. Ai prezzi attuali il titolo è conveniente, il consiglio passa, quindi, a acquistare.

condividi questo articolo