Analisi
ASML Holding 9 anni fa - venerdì 18 luglio 2008
La ripresa è ancora lontana

La ripresa è ancora lontana

Prezzo al momento dell'analisi (17/07/2008): 14,25 euro

ASML continua a fare le spese del rallentamento del settore dei semiconduttori e non si intravede ancora l’uscita dal tunnel. Nonostante il recente calo, ai prezzi attuali l’azione resta secondo noi cara.
> Vendere

ASML Holding (ASML.AS), società che produce macchinari litografici per stampare circuiti su finissime lastre di silicio, continua a preoccupare gli investitori. Il management, che fino a tre mesi fa prevedeva un calo annuo delle vendite del 10% nel 2008, ora ha indicato che il crollo rischia di essere molto più pronunciato (fino al 20%). Anche se nel primo semestre la flessione del fatturato si è limitata al 6% grazie alla consegna di sistemi litografici per immersione (nuova tecnologia molto redditizia), sembra infatti che il rallentamento economico su entrambe le sponde dell’Atlantico costringa i produttori di chip a ridurre i loro investimenti nei macchinari per la produzione. Di conseguenza, gli ordini del gruppo continuano a scendere, toccando il livello più basso dal 2002. Aspettandosi che le vendite continuino a diminuire a breve termine, il management si prepara quindi a ridurre le spese generali e amministrative, ma tutti questi sforzi non basteranno secondo noi ad evitare un calo della redditività. Di conseguenza riduciamo le nostre stime sull’utile corrente per azione di ASML da 1,10 a 0,93 euro per il 2008 e da 1,60 a 1,25 euro per il 2009.

condividi questo articolo