Analisi
Option 10 anni fa - venerdì 18 luglio 2008
Titolo in difficoltà

Titolo in difficoltà

Prezzo al momento dell'analisi (17/07/2008): 2,98 euro

Option fatica a adattarsi alle mutate condizioni del mercato, ma dal 2009 i suoi sforzi dovrebbero portare a una crescita redditizia e duratura. Nonostante il ribasso delle nostre stime sugli utili, in seguito al crollo il titolo è diventato correttamente valutato.
> Mantenere

Ancora una volta Option (OPIN.BR) si è dimostrata troppo ottimista. Nonostante la crescita record delle vendite (in volume) nel secondo trimestre, nel primo semestre il suo fatturato è diminuito del 9% annuo e il risultato industriale potrebbe rivelarsi in perdita. Il gruppo accusa, da un lato, la forte concorrenza asiatica (ad esempio la cinese Huawei) che mette sotto pressione i prezzi di vendita in Europa, e, dall’altra, il nuovo orientamento di due grossi clienti che hanno acquistato meno del previsto. Il management si aspetta un secondo semestre più solido contando su una migliore situazione dei pagamenti, sul lancio di nuovi prodotti, su un contratto con un produttore di MID (Mobile Internet Devices, apparecchi ultramobili per connettersi a internet in modalità WiFi o Wimas), sulla stabilizzazione dei prezzi e sul rafforzamento della rete distributiva all’estero; tuttavia non si sbilancia nel formulare previsioni concrete. Quanto a noi, anche se i dati definitivi del primo semestre saranno pubblicati solo il 24 luglio, abbiamo già abbassato le nostre stime sull’utile per azione del gruppo da 0,40 a 0,24 euro per il 2008 e da 0,60 a 0,41 euro per il 2009.

condividi questo articolo