Analisi
Parmalat 10 anni fa - venerdì 18 luglio 2008
Crescita del fatturato 2008 al 3%

Crescita del fatturato 2008 al 3%

Prezzo al momento dell'analisi (17/07/08): 1,56 EUR

Sul finire della scorsa settimana è trapelata la notizia (confermata dal gruppo) che Parmalat è in trattativa con il gruppo Unicredit per definire i contenziosi aperti col crack di oramai quasi cinque anni fa.
>Acquistare

La crisi economica mondiale non colpisce solo i titoli finanziari, tanto che Parmalat ha recentemente annunciato un ritocco al ribasso delle sue attese per il 2008. In particolare il gruppo di Collecchio ha previsto una maggiore incidenza della crisi economica sull'andamento in Australia (che nel 1° trimestre 2008 aveva generato il 12% delle vendite del gruppo) e nel Sud dell’Africa (da cui viene il 9% del fatturato). Come se ciò non bastasse pare che anche il mercato in Italia (32% delle vendite) non sia in uno dei momenti migliori. A parziale compensazione la società ha, comunque, sottolineato il buon andamento negli altri Paesi (47% del fatturato). Per il 2008 il gruppo si attende un incremento delle vendite di solo il 3% sul 2007. Nonostante il profit warning (cioè l'annuncio di un andamento peggiore delle attese) restiamo fiduciosi sul futuro: in primo luogo perché l'annuncio riguarda solo l'anno in corso e non compromette necessariamente le prospettive per quelli successivi, in secondo luogo perché parte del valore di Parmalat sta nei soldi che sta incassando dalle cause legali. Contiamo su un utile di 0,38 euro per azione nel 2008 e di 0,16 euro per azione nel 2009.

condividi questo articolo