Analisi
Dexia 9 anni fa - mercoledì 27 agosto 2008
Conferma il sostegno alla controllata americana FSA.

Conferma il sostegno alla controllata americana FSA

Prezzo al momento dell'analisi (26/08/08): 8,85 euro

Dexia conferma il sostegno alla controllata americana FSA. Nel breve periodo non sono previsti aumenti di capitale ma, anche se il profilo di Dexia è molto difensivo, i rischi potrebbero, secondo noi, aumentare. Alziamo a 4 il nostro livello di rischio, ma in ogni caso il titolo resta conveniente. Acquistare.

Dopo che l’agenzia di rating Moody's aveva messo in dubbio il rating AAA della sua controllata americana FSA, Dexia (DEXI.BR) ha preso le misure per confermare questo rating e per sviluppare le attività svolte per gli enti pubblici statunitensi. Dopo aver ricapitalizzato FSA circa sei mesi fa (versando 500 milioni di dollari) ne ha versati altri 300 per compensare le perdite trimestrali di FSA (che ha registrato in bilancio altri accantonamenti per 936 milioni di dollari, basandosi su uno scenario che fa proseguire la crisi dei mutui subprime fino a metà del 2009). FSA si concentrerà, inoltre, su servizi finanziari al settore pubblico. Dexia dispone di mezzi più che sufficienti per questa operazione e, quindi, il rischio di un aumento di capitale è ormai chiuso, almeno nel breve periodo. Il risultato del secondo trimestre (-32%) non si può considerare catastrofico, se teniamo conto degli accantonamenti di FSA. Comunque, per cancellare gli ultimi dubbi sulla solidità di FSA, avrebbe potuto mostrarsi più aggressiva, stimando accantonamenti supplementari per altri 300 o 400 milioni. Nel frattempo, anche l’agenzia di rating S&P ha messo in dubbio la sua posizione. Tenendo conto di questa nuova iniezione di capitale e del rischio che Dexia si è accollata nei confronti della divisione Financial Products di FSA (portafoglio superiore ai 17 miliardi di dollari), il rischio legato al titolo Dexia ci sembra molto elevato.
In ogni caso confermiamo le nostre previsioni riguardo gli utili per azione (già molto prudenti) a 1,40 euro per il 2008 e a 2 euro per il 2009.

condividi questo articolo