Analisi
Crédit Agricole 9 anni fa - lunedì 15 settembre 2008
Cura dimagrante per Calyon

Cura dimagrante per Calyon

Prezzo al momento dell'analisi (12/09/08): 14,03 EUR

Il gruppo, ristrutturando la banca d’investimento che ha subíto pesanti perdite, migliora il suo potenziale di crescita. Tuttavia le regole di governo societario lasciano ancora a desiderare. L’azione è conveniente.
>Acquistare

Come nelle attese, nel 2° trimestre l’attività di banca d’investimento (Calyon) del Crédit Agricole (CAGR.PA) è rimasta in rosso a causa di svalutazioni di partecipazioni a rischio, continuando a pagare per uno sviluppo non sempre ben controllato su alcuni mercati rischiosi. La ristrutturazione di Calyon, quindi, si impone: tagli al personale, chiusura delle attività più rischiose. Parallelamente alla cura dimagrante inflitta alla banca d’investimento, il management cerca di ridare peso alla banca al dettaglio, l’attività bancaria tradizionale, che rappresenta un punto di forza per il gruppo. Crédit Agricole ritroverà così un profilo un po’ meno rischioso. Visti i bei risultati attesi nella banca al dettaglio, stimiamo un utile per azione di 1,5 euro nel 2008 e di 2,2 euro nel 2009. Restano però delle zone d’ombra e per certi aspetti il piano del gruppo ci lascia un po’ perplessi. Non notiamo infatti dei veri passi avanti a livello di governo societario, soprattutto per quanto riguarda la tutela degli azionisti di minoranza (ad esempio, troppi pochi amministratori indipendenti nel gruppo dirigente). Malgrado le dichiarazioni dei vertici, temiamo poi che il dividendo 2008 possa esser soppresso.

condividi questo articolo