Analisi
Indesit Company 9 anni fa - lunedì 1 settembre 2008
Primo semestre poco entusiasmante

Primo semestre poco entusiasmante

Prezzo al momento dell'analisi (29/08/08): 7,81 EUR

Indesit riesce a contrastare l’aumento di prezzo delle materie prime e la concorrenza dei produttori di elettrodomestici economici. Stimiamo un utile per azione di 1,05 euro nel 2008 e di 1,16 euro nel 2009.
>Mantenere

Nonostante l’aumento del prezzo delle materie prime, Indesit archivia il primo semestre di quest’anno con dati, se non brillanti, quanto meno confortanti sulla salute dei conti societari. In lieve flessione il fatturato del 1° semestre 2008 rispetto allo stesso periodo del 2007: -1,4%, determinato in particolar modo dall’incidenza del cambio. Senza l’effetto negativo di quest’ultimo, le vendite di Indesit sullo stesso periodo sarebbero cresciute del 2,8%. Per contrastare l’aumento dell’incidenza dei costi di produzione, Indesit ha continuato nel processo di delocalizzazione della produzione. I costi sono rimasti sotto controllo grazie al potenziamento della produzione nell’Est europeo, a scapito degli impianti produttivi dell’Europa occidentale. La chiusura dell’impianto produttivo inglese di Peterborough fa parte del piano industriale del gruppo che, insieme al lancio sul mercato di elettrodomestici di alta gamma, dovrebbe consentire a Indesit di superare un momento non roseo per i produttori di elettrodomestici “bianchi”. Questi interventi hanno avuto, per ora, un discreto successo. L’utile netto semestrale del gruppo è cresciuto dell’1,4% rispetto al 1° semestre 2007.

condividi questo articolo