Analisi
LLoyds TSB 9 anni fa - venerdì 26 settembre 2008
La fusione non ci convince

La fusione non ci convince

Prezzo al momento dell'analisi (25/09/2008): 273,25 pence

Allo stadio attuale la fusione con la connazionale HBOS porta secondo noi più inconvenienti che vantaggi per Lloyds. Nonostante il calo, secondo noi l’azione non è più conveniente ed è diventata anche più rischiosa.
> Mantenere

Se fino a pochi giorni fa – considerando la sua gestione relativamente prudente e la sua capacità di difendersi meglio dei concorrenti dalla crisi immobiliare – vi consigliavamo ancora l’acquisto di Lloyds TBS (LLOY.L), ora l’acquisizione di HBOS ci spinge a riconsiderare la situazione. HBOS, leader nei mutui nel Regno Unito, accusa fortemente la crisi del settore immobiliare. Di conseguenza, anche se con quest’operazione Lloyds potrà realizzare importanti risparmi di costi e rafforzare le sue quote di mercato in questo campo, vista la crisi attraversata attualmente dall’immobiliare, temiamo che il suo profilo, relativamente prudente, peggiori. Basti pensare che, se per il momento il gruppo copre grazie ai depositi (meno onerosi che la ricerca di fondi sul mercato) il 70% del suo fabbisogno finanziario per concedere prestiti, dopo la fusione con la connazionale questa quota scenderà al 57%. Abbiamo quindi abbassato le nostre previsioni sui suoi risultati 2008 (in seguito alla crisi immobiliare) e 2009 (tenendo conto della crisi e dell’integrazione di HBOS) e abbiamo ridotto nettamente anche le stime sui dividendi, mentre abbiamo aumentato il livello di rischio da 3 a 4.

condividi questo articolo