Analisi
Alleanza 9 anni fa - venerdì 31 ottobre 2008
Il terzo trimestre è stato in calo, ma sono andati bene i primi nove mesi.

Trimestre in calo, ma bene i 9 mesi

Prezzo al momento dell'analisi (30/10/08): 5,21 EUR

Pur con un terzo trimestre piuttosto debole, tanto da portarci a ridurre le nostre stime, i primi nove mesi 2008 di Alleanza si chiudono comunque in crescita. Ai prezzi attuali, il titolo è secondo noi correttamente valutato.
>Mantenere

Il terzo trimestre 2008 si è rivelato più fiacco del previsto per Alleanza, con un utile di 0,04 euro per azione contro 0,06 euro per azione nel corrispondente periodo del 2007. La flessione, che ci porta a rivedere al ribasso le nostre stime sull’utile 2008 e 2009 (rispettivamente 0,54 e 0,53 euro per azione), è dovuta soprattutto al minor apporto del ramo bancassicurativo di Intesa Vita (dopo la fusione tra Intesa e Sanpaolo, l’Antitrust ha limitato il numero di sportelli oggetto dell’accordo con Alleanza). Nonostante la debolezza del trimestre, i primi nove mesi dell’anno si chiudono comunque positivamente per Alleanza, con un utile di 0,45 euro per azione (+18,3% rispetto ai primi nove mesi 2007). Il gruppo ha compensato il minor apporto della bancassicurazione con un rafforzamento dei canali distributivi “tradizionali”. La rete di vendita della compagnia ha infatti registrato un aumento del 19,5% nelle nuove polizze sottoscritte, concentrando in particolare gli sforzi sulle polizze a premio annuo (quelle che prevedono una serie di pagamenti periodici, più redditizie per la società rispetto alle polizze a premio unico che prevedono un unico versamento iniziale da parte dell’assicurato).

condividi questo articolo