Analisi
Autonomy Corporation 9 anni fa - venerdì 17 ottobre 2008
Si difende bene

Si difende bene

Prezzo al momento dell'analisi (16/10/2008): 765 pence

Nonostante il contesto economico tormentato, l’editore britannico di software Autonomy realizza dei risultati eccellenti e le sue prospettive restano positive. Ai prezzi attuali, l’azione resta però cara.
> Vendere

I risultati del terzo trimestre di Autonomy Corporation (AUTN.L) hanno superato le attese con una crescita delle vendite del 42% e dell’utile per azione del 167%; segno che il gruppo non accusa la crisi finanziaria e la recessione mondiale. La sua attività è infatti sostenuta da due tendenze affermatesi negli ultimi anni: il rapido aumento dei contenuti digitali all’interno delle società (dati, e-mail...) e una normativa sempre più rigorosa (soprattutto negli Usa) che impone alle società di produrre documenti probanti (anche sotto forma elettronica) nel minor tempo possibile. La crisi finanziaria attuale, che dovrebbe far aumentare le cause legali e rendere sempre più rigorose le norme nazionali, dovrebbe quindi favorire l’attività del gruppo. Non per nulla il management ha già aumentato (da +13% a +15%) gli obiettivi sul fatturato nel 2009 e secondo noi, grazie ai contratti siglati nel settore bancario, il gruppo dovrebbe centrarli. Visti i positivi risultati trimestrali, la buona visibilità su quelli futuri e il recupero del dollaro (valuta in cui il gruppo pubblica i conti) alziamo le stime sull’utile per azione da 26,75 a 29,44 pence per il 2008 e da 32,52 a 39,31 pence per il 2009.

condividi questo articolo