Analisi
General Motors 9 anni fa - venerdì 17 ottobre 2008
Sull'orlo del fallimento?

Sull'orlo del fallimento?

Prezzo al momento dell'analisi (16/10/2008): 6,4 dollari

Benché disponga ancora di liquidità in cassa, il peggioramento del mercato auto potrebbe mettere in crisi le finanze di General Motors. Secondo noi, il rischio di fallimento è diventato ormai troppo elevato.

> Vendere

General Motors (GM.N) è in una situazione sempre più critica. Dopo il calo del 16% delle vendite di settembre negli Usa, il dato pubblicato dal gruppo sulle vendite europee (-18% nello stesso mese), oltre a essere il peggiore del settore, solleva dubbi sulla sua solidità finanziaria. Anche se tre mesi fa il management ha preso diverse misure (soppressione del dividendo, cessioni, riduzione della capacità produttiva) per evitare una crisi di liquidità, queste non tenevano conto del recente peggioramento del mercato auto. E se il gruppo dispone di liquidità sufficienti per restare a galla almeno sino a fine anno, nel 2009 tutto dipenderà dalle vendite: dato che le ultime previsioni per il mercato Usa sono poco rassicuranti, le sue possibilità di sopravvivenza potrebbero risultare molto compromesse. In questo scenario, al gruppo non restano molte vie di scampo. Circolano sì voci su un suo avvicinamento a Chrysler, ma, visto che anche quest’ultima è in gravi difficoltà finanziarie, una loro alleanza non risolverebbe i problemi. Come ultima spiaggia, il gruppo potrebbe sempre ricorrere agli aiuti di Stato, ma le condizioni imposte per tali finanziamenti sono svantaggiose per gli azionisti.

 

condividi questo articolo