Analisi
Alitalia 9 anni fa - lunedì 3 novembre 2008
Esce dalla nostra selezione

Esce dalla nostra selezione

Prezzo al momento dell'analisi (31/10/08) 0,45 EUR

Il titolo è sospeso in Borsa da mesi e la società è in amministrazione straordinaria. L'acquisto di alcune attività (marchi, rotte...) da parte di Cai farà sopravvivere il nome, ma la società si avvia allo smantellamento.
>Vendere

A 2 mesi dalla sentenza con cui ha dichiarato l'insolvenza di Alitalia e l'ha ammessa all'amministrazione controllata, il tribunale ha aperto un sito www.alitaliaamministrazionecontrollata.it dove i creditori possono trovare informazioni per chiedere l'ammissione al passivo entro il 16 novembre. Per gli obbligazionisti ci dovrebbe pensare il loro rappresentante comune, ma a loro carico sarà comunque il deposito della documentazione relativa (ad esempio le contabili della banca). Torneremo presto sul tema sul nostro sito www.altroconsumo.it/finanza. Intanto la vendita a Compagnia Aerea Italiana (Cai) va avanti. Se si è detto molto circa il problema esuberi, sui soldi in gioco si è detto molto meno: si parla di un'offerta da 350 milioni di euro a cui si aggiunge il fatto che Cai si accollerebbe 650 milioni di debiti di leasing per gli aerei, per un totale di 1 miliardo di euro. Visto che i debiti finanziari sono pari a 1,3 miliardi di euro e quelli commerciali dovrebbero essere altrettanti o poco più, gli azionisti con ogni probabilità dopo la liquidazione resteranno a secco (noi abbiamo sempre consigliato di vendere l’azione). Toglieremo Alitalia dalla nostra selezione a partire dalla prossima settimana.

condividi questo articolo