Analisi
ARM Holdings 9 anni fa - lunedì 3 novembre 2008
Brillanti risultati trimestrali

Brillanti risultati trimestrali

Prezzo al momento dell'analisi (31/10/2008): 96,75 pence

Arm Holdings ha pubblicato degli eccellenti risultati trimestrali, che confermano la sua capacità di cavarsela bene anche in una congiuntura difficile come l’attuale. L’azione resta correttamente valutata.
> Mantenere

ARM Holdings (ARM.L) – società britannica operante nella progettazione di microprocessori – ha sorpreso positivamente gli investitori presentando per il terzo trimestre dei risultati superiori alle attese. Il fatturato è infatti cresciuto di ben il 10% rispetto al trimestre precedente; un risultato solido se si tiene conto dell’attuale contesto di rallentamento delle vendite di semiconduttori. Certo la società ha beneficiato (e continuerà a farlo) del forte deprezzamento della sterlina rispetto al dollaro (moneta in cui fattura oltre il 90% dei ricavi), ma va sottolineato che anche l’attività è rimasta solida malgrado la congiuntura difficile. Nel terzo trimestre sono stati infatti venduti oltre un miliardo dei suoi microprocessori, che ormai non vengono più utilizzati solo per i cellulari, ma per un crescente numero di prodotti elettronici. Le crescenti royalties (i diritti di sfruttamento della sua tecnologia) le assicurano così una fonte di ricavi non solo relativamente stabile, ma anche molto redditizia (assenza quasi totale di costi operativi). Visti i risultati eccellenti, alziamo le stime sull’utile per azione da 3 a 3,30 pence per il 2008 e da 3,50 a 3,60 pence per il 2009.

condividi questo articolo