Analisi
Tod's 9 anni fa - lunedì 17 novembre 2008
Ricavi primi 9 mesi 2008: +10%

Ricavi primi 9 mesi 2008: +10%

Prezzo al momento dell'analisi (14/11/08): 33,75 EUR

Nonostante la crisi Tod's è riuscita a far crescere le vendite, ma soprattutto a migliorare la propria redditività con un utile industriale in aumento del 13,4%. Tuttavia, ai prezzi attuali il titolo rimane ancora caro.
>Vendere

Tod's ha annunciato risultati soddisfacenti per i primi 9 mesi del 2007: se il marchio Tod's (che vale metà del fatturato ) ha spuntato solo una crescita del 3,8%, Hogan (un terzo delle vendite) ha aumentato il giro d'affari di ben il 21,7%. Bene anche i marchi minori come Fay (+11,3%) e Roger Vivier (+8,2%). A livello merceologico si assiste a un buon progresso di calzature (+15,1%) e abbigliamento (+14,5%), mentre la pelletteria (che vale meno di un sesto delle vendite) ha subìto una brusca frenata (-8,7%). Nonostante il contesto difficile il gruppo è riuscito a migliorare la sua redditività facendo crescere gli utili industriali in maniera più che proporzionale rispetto alle vendite (+13,4% contro un +10%). Ora tutto dipende da come sarà la stagione natalizia, di cui la società sarebbe soddisfatta anche se fosse solamente "accettabile". Per il 2008 abbiamo migliorato lievemente (portandole a 2,8 euro per azione) le nostre attese sull’utile, che erano assai prudenti, ma per il 2009, quando la crisi economica morderà di più, le abbiamo tenute immutate a 2,93 euro per azione, di fatto portando il tasso di crescita degli utili sotto il 5% (quest'anno è oltre il 10%). Ai prezzi attuali Tod's è cara.

condividi questo articolo