Analisi
Compass Group 9 anni fa - lunedì 1 dicembre 2008
Risultati annuali superiori alle attese

Risultati annuali superiori alle attese

Prezzo al momento dell'analisi: 306,25 pence

Nonostante dei risultati 2007/08 superiori alle attese, le prospettive del gruppo sono fosche a causa della cattiva congiuntura. Nonostante il calo di prezzo, non è il caso di acquistare il titolo.
> Mantenere

Nell’esercizio 2007/08, terminato il 30 settembre, Compass Group (CPG.L) –attivo nel settore della ristorazione per collettività – ha aumentato l’utile corrente di circa il 30% rispetto a un anno fa. Le recenti ristrutturazioni (che hanno comportato cessioni di attività) hanno infatti dato buoni frutti e i margini sono migliorati nonostante dei costi in crescita (impennata delle prezzi delle derrate alimentari). Avendo più liquidità a disposizione, il gruppo dovrebbe quindi continuare il piano di acquisto di azioni proprie, anche se a un ritmo più lento. La crisi economica avrà comunque delle ripercussioni sui suoi risultati futuri. Compass – molto attiva negli Usa (40% dell’attività) e nei settori industriali e finanziari in crisi – risentirà infatti delle riduzioni di personale annunciate sui suoi principali mercati e della scarsa propensione delle imprese per gli investimenti. A livello finanziario, anche se il debito non ci sembra eccessivo, il suo recente aumento e il rifinanziamento (più costoso) della metà entro due anni sono elementi che destano preoccupazione. Tenendo conto delle incertezze a livello economico, riduciamo le stime sull’utile per azione da 22,2 a 20,2 pence per il 2008/09 e da 24 a 21 pence per il 2009/10.

condividi questo articolo