Analisi
Edison 9 anni fa - lunedì 15 dicembre 2008
Presentato il piano 2009-2014

Presentato il piano 2009-2014

Prezzo al momento dell'analisi (12/12/08): 0,91 EUR

Il nuovo piano di crescita di Edison presenta una maggiore spinta sugli investimenti, in particolare nelle attività di esplorazione e produzione di idrocarburi nel Nord Africa.
>Mantenere le azioni ordinarie, vendere le azioni di risparmio

Il nuovo piano strategico per il periodo 2009-2014 presentato da Edison risente della gara vinta in Egitto per lo sfruttamento del giacimento di Abu Qir. Gli investimenti per questo progetto sono previsti, nell’arco dei prossimi 5-7 anni, nell’ordine di circa 1,3 miliardi di euro. È una cifra che rappresenta da sola quasi il 20% del piano d’investimento complessivo (7,2 miliardi di euro) previsto per il periodo 2009-2014. Non sorprende quindi che, rispetto al piano presentato un anno fa, l’accento sia stato posto sulle attività di esplorazione e produzione per aumentare la disponibilità di idrocarburi. Per il resto non ci sono grandi novità: è stato ribadito l’obiettivo di una crescita dell’utile industriale del 7% medio annuo nell’arco del periodo previsto dal piano. Obiettivi ambiziosi, anche perché sul gruppo, così come sulle altre società di generazione, grava un rischio introdotto col decreto anti-crisi: la modifica del meccanismo di formazione dei prezzi a cui i produttori possono vendere l’energia sulla Borsa elettrica. Per questo preferiamo essere prudenti: stimiamo un utile di 0,07 euro per azione nel 2009 (stabile rispetto al 2008) e in lieve crescita a 0,08 euro per azione nel 2010.

condividi questo articolo