Analisi
General Motors 9 anni fa - lunedì 1 dicembre 2008
Sull’orlo del fallimento

Sull’orlo del fallimento

Prezzo al momento dell'analisi (28/11/2008): 5,24 USD

Anche se il Governo americano sembra intenzionato a salvare General Motors dal fallimento, secondo noi è meglio restare prudenti, tanto più che ai prezzi attuali l’azione è cara.
> Vendere

General Motors (GM.N) sprofonda sempre più nella crisi. Dopo le colossali perdite del secondo trimestre, anche nel terzo le vendite (in volume) sono scese dell’11% e il gruppo non ha potuto evitare nuove perdite, nonostante i tagli ai costi industriali. La situazione finanziaria del gruppo è quindi sempre più critica e il management ha già ammesso che attualmente l’attività non genera liquidità sufficienti a onorare gli impegni verso fornitori e banche e che solo una ripresa del mercato auto potrebbe rovesciare la situazione. Visto però che a breve termine le prospettive sulle vendite nel settore auto non sono affatto incoraggianti, dubitiamo che il gruppo possa contare su questa evenienza. Il fallimento si sta quindi avvicinando e restano solo poche vie d’uscita. Un aumento di capitale sembra infatti da escludere (titolo troppo depresso) e chiedere altri finanziamenti risulterebbe troppo oneroso. L’unico aiuto può arrivare dallo Stato, che però chiede in cambio un piano di ristrutturazione credibile. Anche ammesso che il governo Usa gli conceda nuovi capitali, non è detto che il gruppo si salvi, vista anche l’incapacità dimostrata finora dal management nel portare a buon fine le ristrutturazioni.

condividi questo articolo