Analisi
Ifil 9 anni fa - venerdì 5 dicembre 2008
Approvata la fusione con Ifi

Approvata la fusione con Ifi

Prezzo al momento dell'analisi (4/12/08): 2,31 EUR

Le assemblee straordinarie degli azionisti di Ifil e degli azionisti privilegiati di Ifi hanno approvato la fusione delle due società, che dovrebbe essere completata nei primi mesi del prossimo anno.
>Vendere

Non è bastata la crisi dei mercati a fermare la fusione di Ifi e Ifil, che, stando alle ultime dichiarazioni, completeranno questo processo nei primi mesi del 2009. Le recenti assemblee straordinarie degli azionisti di Ifil e degli azionisti privilegiati di Ifi hanno approvato il progetto di fusione. Gli azionisti privilegiati di Ifi, in particolar modo i fondi d’investimento che detenevano partecipazioni importanti nelle due società e che avevano lamentato condizioni di fusione sfavorevoli e penalizzanti per i propri interessi, sono stati delusi. La fusione delle due società finanziarie, il cui maggior azionista è la Giovanni Agnelli & C Sapa, avverrà anche grazie alla consistente quota di titoli azionari di Ifi acquistati proprio da quest’ultima società “di famiglia”, che ha così potuto ottenere la maggioranza in entrambe le assemblee. La nuova società che nascerà dalla fusione si chiamerà EXOR. Probabilmente anche le azioni della nascente società verranno quotate in Borsa, e voci di corridoio dicono che la quotazione avverrà a marzo del prossimo anno. Si accorcia così la catena di controllo che separa la Giovanni Agnelli & C Sapa da Fiat e dalle altre società del gruppo Agnelli.

condividi questo articolo