Analisi
Nokia 9 anni fa - venerdì 5 dicembre 2008
Nuovo ribasso delle previsioni

Nuovo ribasso delle previsioni

Prezzo al momento dell'analisi (04/12/2008): 11,02 euro

Il peggioramento della congiuntura spinge Nokia a abbassare ancora le previsioni. Il 2009 si annuncia un anno nero, ma il gruppo conta di strappare quote di mercato ai concorrenti. L’azione è però cara.
> Vendere

Nokia (NOK1V.HE) ha ridotto ancora le stime per il trimestre in corso e per il 2009 in seguito al recente peggioramento della congiuntura, soprattutto nei Paesi emergenti dove è molto presente. Il forte calo dei consumi (attese vendite molto deboli a fine anno) e la conseguente riduzione delle scorte da parte dei distributori e degli operatori telecom avranno un forte impatto sui profitti del quarto trimestre. Nokia, infatti, non ha ancora avuto il tempo di adeguare la sua struttura di costi; cosa che farà durante tutto il 2009, anno in cui è atteso un calo delle vendite mondiali di cellulari di almeno il 5% (in volume). Anche i prezzi saranno orientati al ribasso in seguito al calo del potere di acquisto in Europa e al maggiore peso delle vendite nei Paesi emergenti, dove i prezzi sono più bassi; un elemento che peserà sulla redditività industriale. Grazie soprattutto al lancio di nuovi e promettenti cellulari, Nokia conta però di guadagnare quote di mercato rispetto ai concorrenti che si trovano in posizioni meno invidiabili (dimensioni più piccole, redditività più debole, finanze meno solide). Riduciamo le stime sull’utile per azione da 1,33 a 1,2 euro per il 2008 e da 1,15 a 0,95 euro per il 2009.

condividi questo articolo