Analisi
Tra accelerate e brusche frenate 9 anni fa - venerdì 5 dicembre 2008
Il nervosismo degli investitori trova riflesso in listini azionari che continuano a registrare giornate negative alternate a sedute brillanti.

Le Borse continuano a oscillare bruscamente in alto o in basso a seconda della qualità delle notizie che provengono dal fronte macroeconomico e da quello societario. In particolare è alta l’attenzione all’andamento delle vendite negli Usa: gli acquisti dei consumatori sono il motore principale di questa economia. I primi dati di novembre dalle catene di distribuzione hanno mostrato, nella maggior parte dei casi, un calo rispetto allo stesso periodo del 2007: persino il colosso delle vendite all’ingrosso Costco ha annunciato una flessione ben superiore alle attese degli analisti. Questo ha raggelato gli entusiasmi, mostrando come la crescita degli acquisti registrata nel fine settimana seguente al Giorno del ringraziamento, tradizionalmente il periodo più importante per lo shopping natalizio, non sia comunque servita a raddrizzare il bilancio del mese. E il rallentamento dei consumi è evidente nel settore auto: le immatricolazioni a novembre sono crollate sia negli Usa sia in Europa. In questa situazione sembra sempre più probabile un intervento dello Stato per salvare i giganti come Ford e General Motors. Questa, pur di ottenere gli aiuti di Stato, potrebbe accettare di andare in amministrazione controllata. I motivi di tensione, quindi, non mancano, anche se l’annuncio della conferma del dividendo da parte di uno dei simboli del capitalismo come General Electric ha dato qualche speranza agli investitori. Il nervosismo resta però alto, alimentato anche dalle notizie che provengono dal settore finanziario: Goldman Sachs, secondo indiscrezioni, potrebbe mostrare nell’ultimo trimestre una perdita di cinque volte superiore alle previsioni dagli analisti. È sceso ancora il prezzo del petrolio, sulla decisione dei Paesi produttori di non procedere per ora con una riduzione dell’offerta.

condividi questo articolo