Analisi
ASML Holding 9 anni fa - venerdì 16 gennaio 2009
Quarto trimestre in perdita

Quarto trimestre in perdita

Prezzo al momento dell'analisi (15/01/2009): 12,39 euro

L’olandese ASML Holding ha annunciato una perdita trimestrale per la prima volta negli ultimi cinque anni. Noi temiamo però che sia solo l’inizio di una lunga serie. Ai prezzi attuali, l’azione è cara.
> Vendere

In seguito alla crisi che ha colpito il settore dei semiconduttori e quindi frenato gli investimenti nel campo della fabbricazione di chip, il fatturato di ASML Holding (ASML.AS) – che produce macchinari litografici per stampare circuiti su finissime lastre di silicio – si è dimezzato nel quarto trimestre, scendendo a un livello che le consente appena di restare redditizia a livello industriale. Se però il quarto trimestre si è chiuso in perdita (-0,20 euro per azione) è a causa di un onere straordinario di 0,32 euro per azione, che ha avuto un impatto notevole anche sul risultato annuale (0,75 euro l’utile per azione pubblicato per l’intero 2008). Anche per quest’anno le prospettive sono poco incoraggianti: gli ordinativi, già deboli al 30 settembre 2008, sono scesi nel quarto trimestre ai minimi degli ultimi dieci anni. Di conseguenza non ci aspettiamo che il gruppo sia in grado di generare utili nel 2009. Riduciamo le stime sui suoi risultati, prevedendo ormai una perdita di 0,10 euro per azione nel 2009 (e non più un utile per azione di 0,30 euro) e un utile per azione di 0,50 euro nel 2010 (non più di 0,60 euro).

condividi questo articolo