Analisi
Casino 9 anni fa - venerdì 9 gennaio 2009
Resiste abbastanza bene alla crisi

Resiste abbastanza bene alla crisi

Prezzo al momento dell'analisi (08/01/2008): 52,24 euro

L’espansione internazionale e la focalizzazione sui negozi di dimensioni più piccole e sui discount permettono al gruppo di cavarsela abbastanza bene in questi tempi di crisi. L’azione resta però cara.
> Vendere

Mentre la connazionale Carrefour è in crisi, Casino (CASP.PA) sembra subire in maniera meno marcata il crollo dei consumi. Anche se non tutti i progetti all’estero hanno dato direttamente frutti, negli ultimi anni il gruppo è comunque riuscito a ridurre la quota del fatturato realizzata in Francia (scesa dal 75 al 65%), cosa che ha favorito la crescita degli utili. Come per i concorrenti, anche per Casino il problema principale restano gli ipermercati in Francia. Tuttavia il gruppo riesce a compensare il calo del loro fatturato grazie al buon andamento dei negozi di piccole dimensioni e dei discount come Franprix e Leader Price. È stata inoltre prolungata la collaborazione con le Galeries Lafayette per la gestione dei supermercati Monoprix. I due soci hanno, infatti, congelato per tre anni la possibilità di esercitare le opzioni previste da questa alleanza (una che permette a Casino di acquistare il 10% di Monoprix e un’altra che permettere a Lafayette di vendere a Casino il 50% di Monoprix). Casino non rischia quindi di dover aumentare il debito per acquistare da Lafayette quote di Monoprix. Stimiamo un utile per azione di 4,98 euro nel 2008, 5,05 euro nel 2009 e di 5,28 euro nel 2010.

condividi questo articolo