Analisi
Heineken 9 anni fa - lunedì 5 gennaio 2009
Prospettive fosche

Prospettive fosche

Prezzo al momento dell'analisi (02/01/2009): 22,45 EUR

Il gruppo, dopo un’acquisizione che lascia parecchi dubbi, risentirà i contraccolpi della crisi economica. Noi prevediamo un utile per azione di 2,15 euro nel 2008 e di 2,25 euro nel 2009. L’azione è cara.
>Vendere

Heineken (HEIN.AS) resta occupata a digerire, sia sul piano operativo sia su quello finanziario, l’acquisizione di una fetta di Scottish & Newcastle (S&N) e, malgrado la recessione, trascura di informare gli azionisti sulla sua salute. Non ha lasciato infatti trapelare niente sulla situazione nel terzo trimestre; un’attitudine irresponsabile nei confronti degli azionisti tenuti all’oscuro sia sull’evoluzione del debito sia su quelle delle previste sinergie dopo l’acquisizione. Il debito è, infatti, quintuplicato, mentre non è detto che l’acquisizione, a caro prezzo, di S&N generi nei tempi previsti le sinergie sperate (debolezza attuale della domanda). Malgrado l’accento posto sulla birra “premium”, la crisi economica minaccia, infatti, il fatturato: l’aumento dei prezzi di vendita, in conseguenza dei prezzi ancora elevati delle materie prime, potrebbe infatti mettere a rischio la crescita dei volumi (già rallentata nel corso del primo semestre). Ed anche la redditività industriale potrebbe restare sotto pressione per qualche tempo. Senza contare che le difficoltà nei Paesi industriali, riducendo il margine di manovra di Heineken, metteranno con tutta probabilità a rischio il suo sviluppo nei Paesi emergenti, dove il gruppo è ancora troppo poco presente.

condividi questo articolo