Analisi
Lloyds TSB 9 anni fa - venerdì 9 gennaio 2009
HBOS le complica la vita

HBOS le complica la vita

Prezzo al momento dell'analisi (08/01/2009): 128,40 pence

Dopo la fusione con HBOS, Lloyds TBS faticherà a resistere in questi tempi di crisi; lo Stato britannico ne diventerà però il primo azionista. Anche se l’azione è conveniente la prudenza si impone.
> Mantenere

Gli azionisti di HBOS hanno approvato la fusione con Lloyds TBS (LLOY.L); una grossa sfida vista la crisi attuale. Come i suoi concorrenti inglesi, HBOS ha visto peggiorare rapidamente l’attività: il numero dei crediti non rimborsati dalle famiglie e dalle imprese è infatti in netta crescita e la obbligherà a contabilizzare importanti accantonamenti nei prossimi mesi e forse già anche per fine 2008. La crisi immobiliare e la crescita della disoccupazione nel Regno Unito non lasciano ben sperare per il 2009. Stimiamo per il nuovo gruppo una perdita di 4,5 pence per azione quest’anno e un utile di 3 pence per azione nel 2010. Per finanziare la fusione e rafforzare la struttura finanziaria Lloyds vara un aumento di capitale (non partecipate) al termine del quale lo Stato britannico dovrebbe diventarne il primo azionista (sottoscriverà azioni preferenziali per 1 miliardo di sterline). Certo la solidità del gruppo dovrebbe migliorare, ma l’acuirsi della crisi rischia di farla ripeggiorare nel corso dell’anno. Infine, la presenza dello Stato nel capitale priverà gli azionisti del dividendo finché le azioni preferenziali non verranno rimborsate.

condividi questo articolo