Analisi
Enel 9 anni fa - lunedì 23 febbraio 2009
Sale al 92,06% del capitale di Endesa

Sale al 92,06 del capitale di Endesa

Prezzo al momento dell'analisi (20/02/09): 4,25 EUR

Dopo mesi di trattative, Enel mette le mani sul 25% della spagnola Endesa che ancora non possedeva. Si libera così dell’ingombrante socio spagnolo e conquista il pieno controllo della società. Il titolo è conveniente.
> Acquistare

La spagnola Acciona, a corto di liquidità, ha anticipato la vendita del 25% di Endesa a Enel, che già ne possedeva il 67%. Strategicamente l’operazione è vincente: Enel conquista il pieno controllo di una società che si è dimostrata sana e dalla elevata redditività. Inoltre le sinergie tra i due gruppi sono, secondo noi, destinate a aumentare. Anche da un punto di vista finanziario l’acquisto risulta convincente: grazie al dividendo straordinario pagato da Endesa e al finanziamento già accordato da diverse banche (vedi Soldi Sette n° 823), Enel ha i soldi per liquidare il socio. Inoltre, considerati anche i proventi dalla cessione di alcune attività, riteniamo che l’aumento delle dimensioni del gruppo (l’utile industriale per azione atteso nel 2009 dovrebbe crescere del 9%, considerando l’acquisto come già operativo da inizio anno) possa ben assorbire l’aumento della posizione debitoria e degli oneri finanziari senza compromettere la politica di dividendi (stimata costante a 0,49 euro per il 2009 e per il 2010). Crediamo che l’utile per azione possa attestarsi a 0,58 euro nel 2009 (in linea con la nostra precedente stima pre-acquisto) e a 0,57 euro nel 2010 (0,54 euro la nostra precedente stima).

condividi questo articolo