Analisi
Total 9 anni fa - venerdì 13 febbraio 2009
Crescita a rischio

Crescita a rischio

Prezzo al momento dell'analisi (12/02/2009): 40,30 euro

Anche se il 2009 si annuncia come un anno difficile per il settore petrolifero, Total continua gli investimenti anche a costo di mettere a rischio la redditività. L’azione resta comunque correttamente valutata.
> Mantenere

Grazie ai prezzi elevati del petrolio, Total (TOTF.PA) ha pubblicato per il 2008 degli utili (senza tener conto delle riserve) in netta crescita (+14%) rispetto al 2007. Nell’esplorazione e produzione ha cominciato a raccogliere i frutti degli investimenti degli ultimi anni, mentre nella raffineria i margini sono cresciuti, grazie soprattutto alla forte presenza nel diesel (margini più elevati dei distillati petroliferi). Questi risultati positivi hanno consentito al gruppo di risanare ancora il bilancio (meno debiti e più liquidità) e quindi di avere più mezzi per continuare la crescita esterna (in corso un’offerta su UTS in Canada per svilupparsi negli oli pesanti). Le prospettive per il 2009 sono però più fosche e se il prezzo del greggio resta sotto i 40 dollari al barile, i previsti investimenti rischiano di mettere sotto pressione la redditività. Per essere redditizio lo sviluppo del progetto nelle sabbie bituminose necessita, ad esempio, un prezzo del greggio vicino agli 85 dollari al barile. Certo sono attesi tagli ai costi, ma ciò non basterà a compensare l’impatto di questi investimenti sulla redditività. Abbassiamo quindi le stime sull’utile per azione da 3,93 a 3,47 euro per il 2009 e da 4,35 a 4 euro per il 2010.

condividi questo articolo