Analisi
Agfa-Gevaert 9 anni fa - lunedì 23 marzo 2009
Spera nelle attività salute

Spera nelle attività salute

Prezzo al momento dell'analisi ( 20/03/09): 1,39 EUR

La fine del 2008 è stata peggiore del previsto e non si può sperare in una netta ripresa prima del 2010. Il prezzo del titolo in Borsa è, però, al di sotto del valore del suo patrimonio, così come riportato in bilancio.
> Acquistare

Nel quarto trimestre le vendite sono diminuite del 12% e, nonostante i tagli ai costi (-15% nel 2008), Agfa-Gevaert (AGFB.BR) ha chiuso il 2008 con una perdita di 1,34 euro per azione (compresi gli oneri straordinari). L’utile industriale (senza contare gli elementi non ricorrenti) è sceso di quasi il 30% rispetto al 2007. La liquidità generata dall’attività è servita per pagare gli interessi e per il parziale rimborso del pesante debito. I prossimi mesi si annunciano difficili nelle attività grafiche (minori investimenti da parte degli stampatori), ma il gruppo è più ottimista per quelle healthcare (meno sensibili ai cicli economici). Secondo noi, però, c’è il rischio che il gruppo debba sospendere alcuni dei suoi progetti. Ci aspettiamo, quindi, un primo trimestre 2009 negativo. I tagli ai costi continueranno, così come continuerà il calo dei prezzi delle materie prime, ma il loro impatto sui risultati verrà controbilanciato dall’atteso calo delle vendite (-8%) e dai maggiori oneri per i piani pensionistici dei dipendenti. Stimiamo utili per azione 2009 di 0,29 euro. Il prezzo di Borsa è però di oltre il 70% inferiore al valore del patrimonio del gruppo, così come riportato in bilancio: una penalizzazione eccessiva.

condividi questo articolo