Analisi
Edison 8 anni fa - lunedì 2 marzo 2009
Per ora fuori dal progetto nucleare

Per ora fuori dal progetto nucleare

Prezzo al momento dell'analisi (27/02/09): 0,72 EUR

Per il momento Edison non rientra nel progetto di ritorno dell’energia nucleare nel nostro Paese. Il gruppo concentra allora l’attenzione sul gas. Il titolo è correttamente valutato.
> Mantenere le azioni ordinarie, vendere le azioni di risparmio

I patti tra Enel e la francese Edf per il ritorno del nucleare in Italia escludono Edison, almeno in questa fase di studio. Successivamente, però, prese le decisioni d’investimento, altre società potrebbero essere coinvolte nelle fasi di costruzione e messa in esercizio delle centrali. È allora che Edison, che è controllata proprio dai francesi di Edf e i cui vertici si sono sempre espressi a favore di tale tecnologia, potrebbe tornare in gioco. Per il momento, però, deve continuare a seguire il suo piano di sviluppo, che prevede un rafforzamento nella produzione di idrocarburi. In questo senso rientrerebbero le indiscrezioni che la vogliono interessata a due giacimenti di gas in Iraq. Ridurre i costi di approvvigionamento è fondamentale in una fase in cui i consumi di energia sono previsti in calo: ed è quello che è accaduto nell’ultimo trimestre del 2008, che ha visto un calo del 5% della domanda energetica. Ciò nonostante i risultati di Edison non hanno deluso le attese: in linea con le nostre previsioni l’utile per azione si è attestato a 0,07 euro. Gli anni prossimi rischiano però di essere difficili: abbassiamo le stime sull’utile per azione da 0,07 a 0,06 euro per il 2009 e da 0,08 a 0,07 euro per il 2010.

 

condividi questo articolo