Analisi
Exor 9 anni fa - lunedì 30 marzo 2009
Chiude il bilancio 2008 in calo

Chiude il bilancio 2008 in calo

Prezzo al momento dell'analisi (27/03/09): 7,58 EUR

Exor ha chiuso il 2008 con utili in calo rispetto al 2007 a causa del peggioramento dei risultati delle controllate. Stimiamo un utile per azione di 1,34 euro nel 2009 e di 1,35 euro nel 2010. Il titolo è caro.
> Vendere

La neo quotata Exor ha da poco pubblicato i dati del bilancio 2008, calcolati tenendo conto della fusione per incorporazione di Ifil in Ifi, completata lo scorso 1° marzo. Exor, che attraverso Ifil è diventata il maggior azionista del gruppo Fiat, ha chiuso il 2008 con un utile netto in calo del 14,6% rispetto al 2007. Nonostante la flessione degli utili, Exor distribuirà un dividendo pari a 0,319 euro per ogni azione ordinaria. La diminuzione dell’utile 2008 è dovuta al calo dei risultati delle partecipate, tra cui, oltre al gruppo Fiat, anche il gruppo Sequana: la finanziaria ha chiuso il 2008 con una forte perdita, dovuta in parte a svalutazioni e in parte a costi di ristrutturazione. Ha perso molto anche il gruppo immobiliare Cushman & Wakefield che ha chiuso il 2008 con un bilancio in rosso, mentre nel 2007 aveva messo a segno un risultato positivo. Nonostante la crisi del settore immobiliare ne abbia penalizzato gli utili, Exor ha di recente incrementato la partecipazione in Cushman & Wakefield portandola a circa il 72% del capitale del gruppo. Lo scorso anno sono anche continuati gli investimenti di Exor in Banijay Holding sas, per dar vita a un nuovo produttore televisivo europeo.

 

condividi questo articolo