Analisi
Nordea 8 anni fa - lunedì 16 marzo 2009
Diversi crediti a rischio

Diversi crediti a rischio

Prezzo al momento dell'analisi (13/03/09): 42,10 SEK

La crisi economica peserà molto sui risultati del gruppo nel 2009 e 2010. Per questa ragione abbassiamo le nostre stime sugli utili futuri. Ai prezzi attuali di Borsa, il titolo è ormai diventato, secondo noi, caro.
> Vendere

Nordea (NDA.ST) migliora la sua solidità finanziaria. Per questo vara un aumento di capitale di 2,5 miliardi di euro (non aderite) e riduce il suo dividendo (atteso a 0,5 euro per il 2009). Il gruppo finora è risultato meno esposto alla crisi finanziaria rispetto a diversi suoi concorrenti. A preoccupare è, piuttosto, l’aggravarsi della crisi economica che potrebbe pesare molto sui risultati futuri del gruppo. Già nel 2008 Nordea ha dovuto accantonare, come copertura per eventuali perdite su crediti, 466 milioni di euro. Di questi ben 320 milioni (circa il 70%) sono stati accantonati nel solo quarto trimestre 2008. Con la crisi, la qualità del portafoglio crediti continuerà a deteriorarsi e l’ammontare degli accantonamenti potrebbe salire a 2 miliardi di euro nel 2009 e 2,1 miliardi di euro nel 2010. L’esposizione del gruppo ai Paesi dell’Est è limitata (6% del portafoglio crediti), ma il gruppo è molto presente in Danimarca (27% del portafoglio), Paese che soffre più della media europea e sarà in recessione sia nel 2009 sia nel 2010. Tenendo conto di tutti questi elementi, abbassiamo le nostre stime sull’utile per azione a 2,7 corone svedesi per il 2009 (rispetto alle 10 del 2008) e a 2,6 corone per il 2010.

condividi questo articolo