Analisi
Alleanza 8 anni fa - venerdì 10 aprile 2009
Gli utili reggono anche nel 2008

Gli utili reggono anche nel 2008

Prezzo al momento dell'analisi (09/04/09): 4,39 EUR

In attesa della fusione con la controllante Generali, Alleanza archivia il 2008 con risultati quasi stabili rispetto all’anno precedente. Ciò nonostante il dividendo è stato ridimensionato da 0,5 a 0,3 euro.
>Mantenere

Diversamente da molte altre società del settore finanziario, che hanno registrato utili in forte calo nel 2008, Alleanza riesce a archiviare lo scorso anno con risultati pressoché in linea con l’anno precedente: l’utile netto è di 0,48 euro per azione, contro 0,50 euro per azione nel 2007. Gli elementi negativi certo non mancano: nel 2008 il gruppo ha svalutato i titoli in portafoglio per un importo pari a 0,12 euro per azione, inoltre i conti 2007 beneficiavano di un guadagno straordinario di 0,05 euro per azione per la vendita della partecipazione in Sud Polo Vita. Ciò nonostante gli utili 2008 sono quasi stabili grazie ai guadagni nel comparto immobiliare (Generali Properties) per 0,15 euro per azione e grazie alla rete di vendita che ha permesso di aumentare il giro d’affari. Il valore delle nuove polizze sottoscritte dalla clientela è, infatti, aumentato del 3% grazie ai canali di vendita tradizionali (agenzie, promotori; +9%) che compensano le difficoltà nel canale bancassicurativo. Stimiamo utili di 0,53 euro per azione sia nel 2009 sia nel 2010; il titolo è correttamente valutato, ma dopo l’annuncio della fusione il suo andamento è ormai legato a quello della sua controllante Generali.

condividi questo articolo