Analisi
Compass Group 8 anni fa - venerdì 3 aprile 2009
Prospettive meno rassicuranti

Prospettive meno rassicuranti

Prezzo al momento dell'analisi (02/04/2009): 328 pence

Finora Compass Group ha resistito abbastanza bene alla crisi economica, ma la sua dipendenza da settori diventati molto fragili potrebbe ipotecarne la crescita. L’azione è diventata correttamente valutata.
> Mantenere

Compass Group (CPG.L) ha annunciato per il primo semestre (l’esercizio terminerà il 30 settembre) una crescita annua del fatturato (+2,5%) e dell’utile industriale (+30%). Anche la redditività è migliorata in seguito alle ristrutturazioni, la discesa dei costi dei prodotti alimentari e i favorevoli effetti del cambio. Forte della liquidità generata, Compass continua gli acquisti di azioni proprie. I segmenti salute (mense di ospedali, case di riposo; 17% dell’attività) e educazione (mense scolastiche; 14%) si sono comportati piuttosto bene. Nonostante questi dati incoraggianti e il potenziale di crescita del settore della ristorazione collettiva, la dipendenza del gruppo dai cicli economici – a causa dei segmenti business&industria (44% dell’attività) e sport&divertimenti (11%) – i tagli al personale e le minori presenze nei parchi di divertimento non lasciano ben sperare. Inoltre, anche se il fatturato si è stabilizzato nella zona euro (26% dell’attività), nel Regno Unito (17%) è sceso del 4%. Infine, secondo noi, il gruppo potrebbe soffrire della sua forte presenza negli Usa (40% dell’attività), dove è ancora più esposto dopo l’acquisizione di KIMCO (servizi alle industrie negli Usa).

condividi questo articolo