Analisi
Mariella Burani 8 anni fa - lunedì 6 aprile 2009
Il 2008 si chiude in rosso

Il 2008 si chiude in rosso

Prezzo al momento dell'analisi (03/04/09): 7,4 EUR

Dopo i brillanti conti dei primi nove mesi, Mariella Burani ha annunciato un bilancio 2008 in rosso a causa delle pesanti svalutazioni su partecipazioni finanziarie, attività immateriali e magazzino.
> Vendere

Grandi pulizie in casa Mariella Burani: la società, infatti, ha ripulito i suoi conti portando il risultato finale dell'anno 2008 a un rosso di ben 2,15 euro per azione. Il motivo sta soprattutto nel minor valore, a seguito della crisi, di alcune attività di bilancio del gruppo che hanno generato una forte perdita (a cui, comunque, non è corrisposto alcun esborso di denaro: si tratta, infatti, di un mero effetto contabile). Ma le cose vanno così male? La società sottolinea di no: il fatturato nel 2008 è comunque cresciuto del 3,9% e l'utile industriale (senza tener conto di tutte le svalutazioni) mostra un miglioramento del 5,3%. Ma non dimentichiamo che a concorrere a questi buoni risultati sono venuti anche elementi non ripetibili, come gli incassi dalla vendita di AP Bags. La società non distribuirà comunque dividendi perché vuole tenere il più possibile liquidità in cassa, sempre utile quando si vogliono portare avanti grandi cambiamenti – tra cui la fusione con la controllata Antichi Pellettieri, costola della stessa Mariella Burani quotata nel 2006. Ci attendiamo un utile per azione di 1,1 euro per il 2009 (le svalutazioni non dovrebbero ripetersi) e di 1,2 euro per il 2010.

condividi questo articolo