Analisi
Delhaize 8 anni fa - giovedì 7 maggio 2009
Il dollaro sostiene i risultati

Il dollaro sostiene i risultati

Prezzo al momento dell'analisi (06/05/09): 54,01 EUR

I dati del primo trimestre sono eccellenti e il gruppo si dimostra moderatamente ottimista anche per il resto dell’anno. Ai prezzi attuali il titolo, che è caro, tiene però già più che conto delle buone prospettive.
>Vendere

Nel primo trimestre Delhaize (DELB.BR) ha aumentato il fatturato del 13,2% e gli utili del 24,4% (1,27 euro per azione). Certo il dollaro forte ha gonfiato i risultati, ma anche senza effetti di cambio i risultati restano buoni (+3% il fatturato e +11,4% gli utili). Negli Usa, i margini sono cresciuti grazie all’aumento dei marchi propri e a una migliore gestione delle scorte. In Belgio, dei cali dei prezzi hanno consentito di riguadagnare quote di mercato. Il gruppo conferma le previsioni per il 2009, con una crescita degli utili industriali compresa tra 0 e 3% (a tassi costanti di cambio); il che ci sembra realista. Per riuscirci conta sull’apertura di nuovi punti vendita e su piccole acquisizioni soprattutto nell’Europa Centrale (ha già acquistato 4 nuovi supermercati in Romania nel 2009). In Belgio il gruppo è interessato a un certo numero di negozi Carrefour, nel caso in cui il gruppo francese decidesse di lasciare il Paese, e conta di aprire qualche negozio a basso prezzo Red Market (i risultati del magazzino test aperto nella regione francofona sono incoraggianti). Manteniamo le stime sull’utile per azione a 4,81 euro per il 2009 e a 4,95 euro per il 2010.

condividi questo articolo