Analisi
Geox 9 anni fa - lunedì 25 maggio 2009
Vendite 1° trimestre: +5,3%

Vendite 1° trimestre: +5,3%

Prezzo al momento dell'analisi (22/05/09): 5,38 EUR

La crisi inizia a impattare, seppure in maniera limitata, anche sui conti di Geox. La società resta sana, ma l'eccezionalità di un titolo destinato a crescere più degli altri nonostante tutto non sembra più giustificata.
>Vendere

Il 1° trimestre del 2009 ha visto il fatturato di Geox crescere del 5,3%: a tirare la volata è stato l'abbigliamento, che pesa per meno del 10% delle vendite, ma che è cresciuto di ben il 32,9% rispetto al 2008. Più moderata la crescita delle calzature, che si è attestata al 3%. In bilancio Geox ha tuttavia registrato un lieve calo dei margini di redditività a causa delle vendite promozionali fatte a gennaio e a febbraio: a livello di utile industriale si registra un calo del 2,4% che si traduce in un calo più che proporzionale (-9,6%) dell'utile netto a causa di un aumento dei costi finanziari (in valore assoluto restano, comunque, limitati) e soprattutto delle tasse. La società ha annunciato un calo degli ordini per la stagione invernale pari al 13%; una flessione che ha fatto preoccupare i mercati. Tuttavia, scendendo nel dettaglio, Geox ha comunque fatto intendere che tutto questo dovrebbe trasformarsi in un calo delle vendite del 5% nel 2° semestre, mentre il 1° semestre dovrebbe vedere un loro aumento del 5%. Abbiamo limato le nostre attese sull’utile 2009 a 0,4 euro per azione, ma teniamo invariate le attese per il 2010 a 0,5 euro per azione. Geox è ormai cara, vi consigliamo di vendere.

condividi questo articolo