Analisi
Vodafone group 9 anni fa - venerdì 29 maggio 2009
Punta sui risparmi di costo

Punta sui risparmi di costo

Prezzo al momento dell'analisi (28/05/2009): 117,20 pence

In questo difficile contesto economico, il gruppo annuncia, dopo anni di espansione, un’accelerazione sulla riduzione dei costi: una strategia che condividiamo. Ai prezzi attuali l’azione è ancora conveniente.
>Acquistare

Se nell’esercizio 2008/09 (terminato il 31/3) il fatturato di Vodafone Group (VOD.L) è cresciuto del 16% è solo grazie agli effetti positivi del cambio, esclusi i quali la crescita si riduce all’1%. Anche i prossimi mesi saranno difficili per il gruppo, che si aspetta un calo dell’utile industriale di circa il 3% nel 2009/10. In Europa occidentale (oltre il 70% dell’attività) i conti risentono degli effetti della recessione (i clienti riducono le spese), di una normativa più penalizzante e di una concorrenza agguerrita soprattutto nel Regno Unito e in Spagna dove il gruppo ha dovuto contabilizzare, come in Turchia, un’importante riduzione del valore delle sue controllate. Queste svalutazioni spiegano il calo del 54% (a 5,84 pence) dell’utile per azione. Vodafone continua, però, a ben svilupparsi nei Paesi emergenti: in India nell’ultimo trimestre 2008/09 ha conquistato altri 7,8 milioni di clienti. Inoltre, dopo diversi anni di espansione, può ora concentrarsi sui tagli ai costi, che conta di rafforzare e accelerare, e vuole continuare a aumentare il dividendo (rendimento ai prezzi attuali del 6,8% circa). Stimiamo un utile per azione di 12,5 pence per il 2009/10 e di 13 pence per il 2010/11.

condividi questo articolo