Analisi
Tiscali 9 anni fa - lunedì 8 giugno 2009
Accordo per ristrutturare il debito

Accordo per ristrutturare il debito

Prezzo al momento dell'analisi (05/06/2009): 0,37 EUR

La società ha approvato il piano per ottenere i fondi necessari a rimborsare il debito: utilizzerà i proventi della cessione di Tiscali Uk, un nuovo finanziamento e tre aumenti di capitale. L’azione è cara.
>Vendere

Tiscali ha approvato l’accordo per la ristrutturazione del suo debito di 630 milioni di euro. L’accordo prevede di utilizzare, oltre ai proventi della cessione di Tiscali Uk, un finanziamento di 165 milioni e tre aumenti di capitale per un ammontare complessivo di 261,5 milioni di euro. Nel dettaglio, l’importo netto atteso dalla cessione di Tiscali Uk è, a oggi, di circa 236 milioni di sterline (circa 260 milioni di euro). Per quanto riguarda il finanziamento da 165 milioni, sarà così ripartito: 100 milioni con scadenza a 5 anni, 45 milioni con scadenza a 6 anni e 20 milioni con scadenza a 7 anni. Dei tre aumenti di capitale, i primi due saranno offerti al mercato entro la fine del 2009 e saranno rispettivamente di 190 e 46,5 milioni di euro. Il terzo aumento di capitale vedrà invece un ammontare di 25 milioni di euro. Passando ai conti del primo trimestre dell’anno, Tiscali ha archiviato una perdita di 0,027 euro per azione. Il risultato è in linea con le nostre stime e per questo continuiamo a prevedere una perdita pari a 0,06 euro per azione per tutto il 2009. Il gruppo dovrebbe, però, ritrovare l’utile nel 2010: ci aspettiamo che sia pari a 0,01 euro per azione. Ai prezzi attuali l’azione è cara.

condividi questo articolo