Analisi
Edison 8 anni fa - lunedì 27 luglio 2009
Un primo semestre senza sorrisi

Un primo semestre senza sorrisi


Prezzo al momento dell'analisi (26/07/2009): 1 EUR

Senza infamia e senza lode i conti del primo semestre di Edison. I risultati industriali sono in calo rispetto al 2008, ma non si discostano troppo dalle nostre previsioni.
>Mantenere le azioni ordinarie, vendere le azioni di risparmio

Guardando i risultati del primo semestre di Edison ci si rende conto di come la crisi stia pesando fortemente sul tessuto economico del nostro Paese. Se la società aveva registrato nel corso del primo trimestre un consumo di elettricità e gas in calo, rispettivamente, del 7,9% e 6,6% rispetto al primo trimestre del 2008, nel primo semestre la contrazione, rispetto al corrispondente periodo del 2008, sale all’8,2% per l’elettricità e all’11,8% per il gas. Il secondo trimestre ha visto, quindi, peggiorare la situazione. Con una maggiore produzione idroelettrica Edison ha limitato la discesa dei ricavi al 6,6%, ma ha dovuto comunque pagare in termini di risultato industriale, che si è ridotto del 9,5% rispetto ai primi sei mesi del 2008. A causa degli investimenti crescono anche gli oneri finanziari e solo favorevoli effetti fiscali riescono a far risalire il risultato netto a livelli di poco superiori a quelli del primo semestre 2008. Nel complesso i dati sono solo lievemente peggiori delle nostre previsioni: confermiamo la stima di un utile per azione di 0,06 euro per il 2009, ma riduciamo da 0,07 a 0,06 euro quella sugli utili del 2010. Per il 2011 portiamo la stima sull’utile da 0,08 a 0,07 euro per azione.

condividi questo articolo